31 Ottobre 1996 (diverse prospettive).

Di Danilo Marinucci.

Ho invitato Alessia ad un concerto lirico all’auditorium del Castello.

Aiuto! 

Mille pensieri si inseguono, l’ansia come al solito mi stringe lo stomaco. 

Le piacerà? Sarà una bella serata? Sarò all’altezza? 

La conosco da forse un mese e spero di fare bella figura. 

Le vado incontro per strada. 

Ci troviamo. 

La mia proverbiale timidezza mi trattiene le parole in bocca. 

Il suo Sorriso è solo il suo. 

Prendo un po’ di coraggio. 

Appena fuori dai Quattro Cantoni, all’improvviso, un gruppo di streghe e stregoni ci circonda. 

Si alza forte un Sabba intorno a noi. Il canto invita ad alzare gli occhi al cielo, verso un bellissimo spicchio di luna calante. 

In un istante la mia ansia scompare: 

sarà una splendida serata. 

Sotto incantesimo proseguiamo con passo solerte ed arriviamo al concerto. 

Sulla porta un gruppetto di ragazze giapponesi ci attende, guardano Alessia e urlano: “Beautiful! Beautiful!”.

Alessia entusiasta e imbarazzata si guarda attorno, ma il complimento è tutto per lei. 

“Che serata!”, penso.

Poi le ragazze ci invitano ad entrare intonando in coro “Congratulation” di Cliff Richard.

Guardo Alessia e mi accorgo che…

stasera ho portato la Vita a un concerto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...